Session 9

SERIE: Perle orrorifiche// thriller// splatter ♥
Gordon Fleming è il proprietario di un'azienda di rimozione amianto che trovandosi in difficoltà economiche, vince un appalto promettendo di ripulire l'enorme Danvers State Hospital, un ex manicomio; in una sola settimana.
Cinque uomini, una struttura spettrale, una mole di lavoro praticamente impossibile. L'ambiente poco ospitale nella quale si trovano, farà emergere le paure e gli scheletri nell'armadio dei malcapitati operai...

Aspetti positivi: "Session 9" è uno dei rarissimi film ambientati in un manicomio dove NON sono coinvolti fantasmi di bambini morti, fantasmi di bambini vivi, morti vivi di fantasmi bambini, bambantasmi, fantabambini o fantasmi in generale!
Non servono lenzuola svolazzanti per suscitare spaventi e/o risate: qui il terrore è concreto, basato sulla claustrofobia e su fatti reali.
Il film è abbastanza inquietante, sotto questo punto di vista è ben riuscito! Non che faccia sgommare le mutande, ma trasmette molto bene il senso di tensione che aumenta man mano all'interno dell'ospedale.
Mi è anche piaciuta molto l'idea del ritrovamento dei nastri con incisa la terapia di una ex paziente, da qui il titolo: le sessioni sono appunto le sedute registrate di una certa Mary Hobbes.
Avendo sempre e solo visto David Caruso interpretare Horatio Caine in "C.S.I. Miami", mi sono meravigliata del fatto che almeno qui NON guardi il suo prossimo con la testa piegata di lato sfilandosi gli occhiali da sole! (esempio della tipica posa di Caruso in un QUALSIASI minuto di "C.S.I" nella quale recita.)
Aspetto negativo (perché per fortuna di uno si tratta): il finale è abbastanza prevedibile... Non lampante, ma nemmeno una sorpresona Kinder. D'altra parte di film perfetti da inizio a fine ce ne sono pochi, e purtroppo questo pecca proprio nella parte che dovrebbe essere saliente.
Lo consiglio comunque, perché è davvero bello, molto ben girato e con un discreto livello di angoscia.
Quindi visionatelo, dura appena 1 ora e 30 ;-)

2 commenti:

  1. Un film non per tutti. Se ti prende è d'atmosfera e via dicendo, ma se non riesci a lasciarti coinvolgere sbuffi come una locomotiva perché è un po' leeeento :D.
    A me è piaciuto e... condivido le tue impressioni sul finale, fin troppo sbrigativo e prevedibile. Carina però la frase di chiusura del film :).

    RispondiElimina
  2. Mah senti, io tutta sta lentezza non l'ho percepita :) A me ha acchiappata da subito, e poi come idea ci sta alla grande!
    Il finale si poteva fare meglio, ma via...accontentiamoci ;)

    RispondiElimina

Commenti? Critiche? Spara la tua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...