The Unborn - Il Mai Nato [ENG+ITA]

SERIES: Totally NON-useful movies...
SERIE: Film totalmente DISutili...
[ENGLISH VERSION]
Blog’s birthday celebrations will go on till the end of the month, and here’s my 2nd double language post! 

A couple of friends told me: “The past night we saw “The Unborn” and we were so scared! I continued till the end even if horrified, but my husband leaved in the middle because this movie is too bad.”
What would you think after an affirmation like this? I thought that I really cannot miss such a cool production! But the rip-off was around the corner, I realized it at once seeing the running time (only 1 hour and 19 minutes?!) and the poster. 
Rule about running time in horror movies: when it lasts so short, it’s a movie that has nothing to say - only few excepted.
Rule about horror movie posters: you can be sure that those with buttocks and boobs, aims only on the body of the leading actress, consequently it will be a poor film - no one excepted.
The question that comes to mind after the huge publicity made by my lovely friends is: “The Unborn” is really so much scary? Let’s see.

                                    [CONTAINS SPOILER]                                  
Casey is a student that makes weird dreams: kids with white contact lenses, gloves on the ground, dogs with cardboard masks, glass pots buried in the soil… Really freaking scary nightmares!!!
While baby-sitting, a kid hit her head with a mirror piece exclaiming: “Jumby wants to be born now” (I shudder already, don’t you?).
The day after her eye starts changing color, and talking to an optician she realizes that inside her is lurking a subspecies of never born vanishing twin (terror is pervading me now…).
Her grandmother explains to her what’s happening: the girl is haunted by a dybbuk. Huh??? Hebrew name for “ghost” (now I bet you started shaking!). Obviously the grandma explains her various pseudo-mystical rituals in order to keep that dybbuk away, but it's not enough, and Casey wants to be exorcised… 
So what is this film about? Demonic possessions? Jewish exorcisms? Vanishing twins? Nazi human experimentations? A flood of zebra-printed cockroaches? Who knows. But it’s clear that it’s all predictable from first to last second.
                                [END OF THE SPOILER]                                   

Answering the previous question: NO! Not only "The Unborn" is not “so much” scary, this isn’t scary at all. STOP.
Unless you’re afraid by:
 a dog with a ridiculous kid mask with
black metal eye-painting and trendy lipstick,
● a prankster child that says “Ciao” from
the mirror in the bathroom,
 a limber old men complete with jointed head,
● a fearful Ikea-dog with
head assembled contrariwise,
● another cute kid that yep, assaults you with a
knife, but you can’t help laughing at him,
 a broken skull.
If you are frightened by one of the images above, avoid this super-ghastly-dreadful-that you can’t sleep at night movie.
By the way at least we learn something: every possessed person receive immediately a gorgeous pair of contact lenses for free!


______________________________________________
[VERSIONE ITALIANA]
Le celebrazioni di compleanno del mio blog andranno avanti fino alla fine del mese, ed ecco qui un altro post bilinguico! (LO SO che non si scrive così).

Una coppia di amici ha esordito dicendomi: “L’altra sera abbiamo visto “Il Mai Nato” e ci siamo spaventati a morte! Io l’ho visto fino alla fine, ma mio marito ha interrotto la visione a metà perché questo film è troppo pesante.”
Cosa pensereste voi dopo un’affermazione simile? Io ho pensato che non potevo assolutamente perdermi una produzione così sburòna! Ma la fregatura era dietro l’angolo, l’ho realizzato non appena ho visto la durata (solamente 1 ora e 19?!) e la locandina. 
Regola sulla durata dei film horror: quando durano troppo poco, non hanno niente da dire - rarissimi casi esclusi.
Regola sulle locandine dei film horror: se contengono tette e culi, state certi che il film punta sul fisico della protagonista e di conseguenza sarà un film amareggiante - nessuno escluso.
La domanda che sovviene dopo la grande pubblicità fornita dai miei amabili amici è: ma “Il Mai Nato” fa davvero così tanta paura? Vediamo.

                                  [CONTIENE SPOILER]                                    
Casey è una studentessa che fa sogni strani: vede bambini con le lenti a contatto bianche, guanti per terra, cani con maschere di cartoncino, vasi di vetro seppelliti nel terreno… Incubi davvero spaventosissimi insomma! Mentre sta facendo la baby sitter, un marmocchio la colpisce con un pezzo di specchio esclamando “Jumby vuole nascere adesso” (io ho già i brividi, voi no?).
Il giorno dopo inizia a cambiarle il colore di un occhio, e parlando con un ottico realizza che dentro di lei si annida una sottospecie di gemello evanescente mai nato (il terrore mi pervade…).
Sua nonna le spiega quanto sta accadendo: la ragazza è perseguitata da un dybbuk. EH??? Il nome ebraico che vuol dire “fantasma” (ora scommetto che avete iniziato a tremare!). Ovviamente la nonna le illustra anche tutti i vari rituali pseudo-mistici da effettuare per tenere il dybbuk a distanza, ma Casey non contenta decide di farsi esorcizzare…
Quindi questo film di che cosa parla? Possessioni diaboliche? Esorcismi ebraici? Gemelli evanescenti?  Esperimenti nazisti? Invasioni di scarafaggi zebrati? Non si capisce. Si capisce solo che è scontato dal primo all’ultimo secondo.
                                     [FINE SPOILER]                                         

Risposta alla domanda di prima: NO! Non solo "Il Mai Nato" non fa “così tanta” paura, ma proprio non ne fa. PUNTO.
A meno che voi non vi spaventino:
● un cane con una ridicola maschera da
bambino con face painting da
blackster e rossetto trendy,
● un bambino burlone che fa 
"Ciao" da una specchiera,
● un arzillo nonno circense con tanto
di testa snodabile,
● un temibile cane-Ikea
con la testa montata al contrario,
● un altro bambino simpatico che sì ti
aggredisce col coltello, ma comunque non
puoi fare a meno di ridergli in faccia,
● un teschio rotto.
Se una sola di queste immagini vi ha terrorizzati, allora evitate questo film iper-spaventoso-abbestia-che proprio non ci dormi la notte.
Comunque anche in questo caso una cosa la impariamo: ogni persona posseduta riceve subito in omaggio un grazioso paio di lenti a contatto!


2 commenti:

  1. E con questa, ben due "avventure" in lingua inglese. Complimenti, sei molto brava e, soprattutto, non ricorri a traduzioni affrettate utilizzando il Google Translate :D !
    Il Mai Nato... ricordo in particolare un passaggio fenomenale di questo film!
    La protagonista è al telefono con l'amica. Ad un certo punto, qualcuno suona al campanello del personaggio secondario, fatto che spaventa Casey. La ragazza non si perde d'animo:
    1) Chiama il fidanzato
    2) Preparati per uscire, i due prendono la macchina e si dirigono a casa dell'amica
    3) NEL FRATTEMPO, l'amica ha aperto la porta e, intimorita, ha percorso 10 metri in moonwalk salendo le scale all'indietro
    4) I due giungono in tempo al cospetto dell'amica per aiutarla

    Cioé, non ho capito... sono vicine di casa? O forse il ragazzo della protagonista possiede una DMC DeLorean in grado di viaggiare nel tempo? Che macello temporale!
    In sostanza sono pienamente d'accordo con te, film evitabilissimo e deludente, soprattutto considerando la mole di pubblicità che accompagnò la sua uscita al tempo.

    RispondiElimina
  2. Usare Google Translate? No way! Per fortuna l'inglese l'ho sempre studiato ;)
    In sto film ci sono tante di quelle incongruenze e stupidaggini variegate che non le ho elencate tutte di proposito!
    Sempre nella scena che dici tu ad esempio, il bambino bocca di rosa infilza la ghetto-friend con appena la punta del coltello. Il che significa che lei dovrebbe avere un graffio al massimo, non morire dissanguata strisciando per le scale!!!
    O anche il fatto che pur essendo il film ambientato in una città innevata, girano tutte con magliettine semitrasparenti manco dovessero eleggere la prossima Miss Maglietta Bagnata... Orrore -.-

    RispondiElimina

Commenti? Critiche? Spara la tua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...