Dead Mary - Weekend Maledetto

SERIE: Film DI MERDA che non hanno ragione di esistere!!!
Povera Mary, la capisco: deve essere senza dubbio morta di NOIA.
 ● Questo «"horror"» (con tutte le virgolette che il caso richiede) ha
    qualcosa di originale? NO.
 ● Ha qualche personaggio per la quale si può provare simpatia?
    Men che meno: tutti detestabili.
 ● Ha un clamoroso colpo di scena finale che fa sobbalzare? Ma fammi
    il piacere!
Questo orrendo miscuglio tra slasher e teen horror con protagonisti invecchiati, vanta la trama più nulla, i personaggi più odiosi, ed i dialoghi più insensati che si possano ricordare.
                      [ATTENZIONE: INIZIO SPOILER MOLESTI]                    
Quindi chi è questa "Mary Morta"? Vi interessa saperlo? Sapetelo: altri non è che una strega cattiva che si evoca chiamando il suo nome per tre volte davanti ad uno specchio.
Avete capito bene, proprio come il "Candyman" dell'omonimo film, la "Bloody Mary" di "Paranormal Activity", o la "Mary Worth" di chi sa quanti altri film hanno tirato in ballo questo gioco idiota!
Andiamo a vedere la trama di 'sto scempio...

Il film parte con una biondina che aspetta in macchina un uomo-tappeto che tratta proprio di merda il suo fidanzato andato a prendere delle taniche di benzina. I due sono diretti  nella classica casa dispersa nel nulla in un luogo di villeggiatura dove li aspettano i loro migliorissimi amici del college.
Tra questi 7 stronzi amiconi corre un'ottima aria: biondina e uomo-tappeto hanno rotto poco prima del viaggio, ogni ragazzo là dentro è andato a letto con la fidanzata/moglie dell'amico; e viceversa ogni ragazza è andata a letto col fidanzato/marito della presunta amica. Da pazzi! Ma chi li vuole degli amici così?!
Dopo la presentazione di questi simpaticoni che dovremo sopportare per un'interminabile ora e mezza, si susseguono chiacchiere vuote e DISutili su sesso, tradimenti, tradimenti, sesso, sesso... Sono persone monotematiche oltre che arroganti.
Arrivata sera, e non sapendo cosa fare visto che non si può parlare di tradimenti di fronte ai rispettivi fidanzati; gli amici iniziano a giocare a "Dead Mary", una versione più cattiva di "Bloody Mary" (manco "Bloody Mary" fosse una cosa seria, mah...). A turno entrano in bagno con una candela per chiamare questa fantomatica strega Mary allo specchio, e qualcosa di strano inizia ad accadere: lo spettatore si addormenta.
Sì perché il ritmo e la bruttezza di questo film sono peggio di una partita di Xanax mischiata al Jack Daniels, e il sonno è la controindicazione più lieve che possa succedere durante la visione. Poi sopravviene il decesso delle cellule cerebrali.
Comunque sia, in realtà non succede proprio un bel niente dopo questo gioco pseudo-paranormale da boy scout falliti.
Ad un certo punto, qualcuno esce di casa nel cuore della notte per poi rientrare gridando che qualcun altro è morto (non ricordo chi perché ero effettivamente assopita da cotanta action).
Quindi cosa succede in seguito? Un'altra ventina di minuti di chiacchiere imbecilli tra gli abitanti della catapecchia in legno casa dove tutti sospettano di tutti e nessuno si fida del prossimo.
Ora si entra nel vivo dell'azione (seh, come no!) e capiamo che questa MortaMary a tutti gli effetti esiste ed è entrata nel corpo di uno degli esseri senza un briciolo di buon senso dei ragazzi, cercando senza NESSUNISSIMO MOTIVO di uccidere tutti gli altri. Perché? Cosa hanno fatto questi poveracci di male a parte essere dei mentecatti voltagabbana? Non si sa. Così come non si sa come si sparga il morbo che si impossessa delle persone: niente è specificato e le lacune della sceneggiatura hanno le dimensioni della fossa di Atacama.
La carneficina prosegue senza che noi si veda un singolo zampillo di sangue e senza un briciolo di suspance, fino al lodevole finale dove la MortaMary confida insidiosa alla biondina di inizio film di essersi "scopata il suo ex".
Lei risponde che hanno rotto e le spara con un lanciarazzi. Fine.
A questo punto le cellule del cervello sono belle e morte da un pezzo.
                                      [FINE SPOILER]                                         

Dopo questa tremenda ora e mezza ci troviamo di fronte all'ennesimo parto di un regista superficiale e niente da ricordare. Se non la forte speranza di non avere mai "amici" come quelli del film.


L'unico mistero presente in "Dead Mary": lividi che sembrano 
bruciature e cambiano colore e dimensione nel giro di pochi minuti.

2 commenti:

  1. Ahahahah... fai crepare dal ridere, come sempre :D! Dead Mary, eh? Bene, aggiunta alla lunghissima lista di "porcate da stroncare"! Anche se sarà dura riuscire a scrivere qualcosa di più divertente di quanto tu abbia già fatto! Spettacolare, sul serio!

    RispondiElimina
  2. Grazie Scream :D I tuoi commenti fanno sempre molto piacere!
    E pensa che non avevo neanche intenzione di far ridere: ho semplicemente scritto la trama così com'è! Quindi è proprio il film che fa tutto da solo, se lo vedrai (tuo malgrado) capirai :D

    RispondiElimina

Commenti? Critiche? Spara la tua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...